LETTERE ITALIENE – Sguardi dall’Italia che cambia

 

La web series è liberamente tratta da alcuni racconti scritti da giornalisti stranieri radicati in Italia o di seconda generazione presenti nel libro Nuove Lettere Persiane, curato dall’ong COSPE, ed edito da Ediesse nel 2010. Cinque storie raccontate attraverso altrettante lettere che richiamano diversi percorsi di cittadinanza sperimentati dai nuovi “Italieni”: persone di origine immigrata che risiedono in Italia, e che ben si riconoscono in quella crasi tra Italiano e Alieno felicemente creata dalla rivista Internazionale (media partner del progetto) per una sua seguitissima rubrica. Una raccolta di storie raccontate con stili e sensibilità differenti, unite dal filo rosso dell’ironia.

 

“L’importante è non lasciare agli altri la possibilità di crearti dei limiti che tu non senti di avere.”

 

Help me brother, tratto dal racconto di Sun Wen- Long riporta il punto di vista di uno studente cinese a metà strada tra l’Università e la chinatown di Prato.

L’importanza di essere in sintonia con l’universo, tratto dal racconto Ladri di Biciclette di Darien Levani è una surreale passeggiata di un ragazzo albanese che prova con ironia a leggere tra le righe un malcelato razzismo che lo circonda.

La vita oltre il velo, tratto dal racconto di Lubna Ammoune prova a descrivere l’integrazione di una madre e una figlia attraverso il velo

Il richiamo dell’Autogrill, tratto dal racconto di Gabriela Pentelescu, racconta l’Italia attraverso gli occhi di una ragazza romena, ormai radicata a Firenze che gioca tra ricordi e luoghi comuni.

Le longobarde, tratto dal racconto di Akio Takemoto, focalizza la sua attenzione sul razzismo leghista e qualunquista della porta accanto: e in questo caso la porta accanto è quella della camera di due ragazze- le longobarde appunto- coinquiline di un ragazzo indiano. Un razzismo classista che si annida dove meno te lo aspetti e che giudica e differenzia lo straniero sulla base dello status economico raggiunto.

La serie è stata presentata in anteprima al Festival di Internazionale di Ferrara ed è stata diffusa on line anche dalla stessa rivista. La grafica è a cura di Zerocalcare

VEDI TRAILER

CREDITS

Con: Andrea Dai Rui Long, Luca Guastini, Michele Paoli, Daniele Melissi, Maura Graziani, Massimo Di Stefano, Gabriele Zeetti, Shahrzad Orouji, Matilde Olmi, Alessio Arzilli, Gianluca Truppa, Giuseppe Micali, Virginia Nesi, Camilla Ricci, Esra Osja, Laura Gori, Raja Sethi, Pierluca Rotolo, Giulia Vannozzi, Alba Grigatti, Claudia Fossi
Regia: Federico Micali, Yuri Parrettini
Montaggio: Yuri Parrettini
Suono: Federica Iudica, Giacomo Guatteri
Illuminotecnica: Valeria Scozzafava
Organizzazione produzione: Miriam Lepore
Coordinamento COSPE: Pamela Cioni, Jonathan Ferramola
Prodotto da COSPE e L'Occhio e La Luna
Con il sostegno di Toscana Film Commission